Home »

 
 

 

Archivi

Sulla bocca del catechista torna sempre a risuonare il primo annuncio:

“Gesù Cristo ti ama, ha dato la sua vita per salvarti, 

e adesso è vivo al tuo fianco ogni giorno,

per illuminarti, per rafforzarti, per liberarti”

Evangelii Gaudium [164]

 


Il “cambiamento d’epoca” che stiamo vivendo richiede il coraggio di mettere in questione le forme della catechesi che l’hanno caratterizzata nei decenni passati e oltre; ma ancor più, e ancor prima, chiede ai soggetti chiamati ad annunciare il Vangelo di lasciarsi rinnovare interiormente dall’azione rigenerante dello Spirito Santo per condurre altri all’incontro con quel Gesù che dà alla vita “un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva” (Deus caritas est, 1).

 

 

PROCESSO DI RINNOVAMENTO CATECHISTICO NELLA CHIESA DI VERONA 

L’Ufficio Catechistico (o Servizio Catechistico) Diocesano promuove le attività di annuncio e di catechesi e accompagna catechisti, animatori e operatori di pastorale in ambito catechistico al rinnovamento degli stili, dei linguaggi e delle forme auspicato da Francesco.

Le nostre proposte di accompagnamento vanno nella direzione di un rinnovamento spirituale personale, che sia poi in grado di portare al rinnovamento delle proposte pastorali, e nella direzione di esperienze paradigmatiche che portino all’incontro con il Signore, vero scopo della catechesi (cfr. “Incontriamo Gesù”, CEI 2014). Tale rinnovamento rientra nel più grande “cambiamento d’epoca” che stiamo vivendo, nel quale non è più possibile dare per scontata la fede, nemmeno per gli “addetti ai lavori”.

Per approfondire tale processo di rinnovamento vi rimandiamo alla lettera già condivisa con i catechisti della chiesa di San Zeno nel 2022 e a quella a loro consegnata dal vescovo Domenico durante il convegno diocesano del 2023.

 

NUOVE FORME DI CATECHESI IN PARROCCHIA

In Diverse parrocchie già da alcuni anni si stanno sperimentando nuove forme per vivere il catechismo con bambini e ragazzi.

Ci sembra utile mettere a disposizione al link seguente una breve descrizione di tali sperimentazioni affinché possa essere fonte di ispirazione e creatività per quanti intendono rinnovare nella propria parrocchia la prassi catechistica. A breve pubblicheremo le nuove prassi iniziate in ciascuna vicaria.

Nella nostra diocesi alcune parrocchie hanno anche iniziato esperienze di catechismo con i bambini di età compresa tra i 2 e i 6 anni, anche queste verranno pubblicate a breve. 

 

IN CAMMINO VERSO IL CONVEGNO REGIONALE

Quest’anno l’Ufficio Catechistico Nazionale ha proposto di sostituire il convegno nazionale annuale con un convegno regionale che la Commissione Triveneto per l’annuncio, la catechesi e la dottrina della fede ha pensato di centrare sul tema “Un annuncio che incontra la vita – Riscoprire il Battesimo porta della fede”, articolato in quattro fasi: riconoscere – interpretare – scegliere – celebrare.

 

Riconoscere: abbiamo vissuto il primo momento domenica 28 gennaio, ritrovandoci in presenza a san Massimo con i coordinatori dei catechisti, i preti referenti per la catechesi e alcuni catechisti scelti da ogni vicaria. 

Ci siamo collegati online per ascoltare due interventi proposti dalla Commissione Regionale, di cui potete vedere il video QUI (link ai video) e ci siamo poi divisi in gruppi per una condivisione e un confronto sui diversi ambiti della catechesi. Abbiamo terminato il pomeriggio vivendo un momento di preghiera presieduto dal nostro vescovo Domenico.

Potete leggere il racconto di questa prima fase del convegno qui

Agli altri catechisti è stata data l’opportunità di ritrovarsi nella propria parrocchia, per seguire  gli interventi online e per confrontarsi su un tema a loro scelta.

Abbiamo raccolto – sia dai catechisti riuniti a san Massimo sia da quelli che si sono ritrovati nella propria parrocchia – le sintesi dei vari tavoli, che potete leggere qui

 

Interpretare: i direttori degli uffici catechistici diocesani si ritroveranno il 16 e 17 aprile a Chioggia e le équipe diocesane il 4 maggio a Vicenza per confrontarsi sulle risonanze raccolte dalle varie diocesi e mettere in luce alcuni criteri di riferimento per guidare poi i lavori della fase successiva.

 

Scegliere: la terza fase del Convegno è costituita dagli incontri a tema e dalla “Tre Giorni di formazione a Nebbiù”, un’iniziativa di formazione permanente proposta ogni anno dalla Commissione regionale ai coordinatori dei catechisti.

 

Celebrare: appuntamento il 28 settembre ad Aquileia (UD) per l’ultima tappa del Convegno. Vescovi, rappresentanti di catechisti, coordinatori, sacerdoti ed equipe coinvolte nel processo sono invitati ad Aquileia dove è prevista la restituzione dei lavori del Convegno Regionale da parte della Commissione per l’annuncio e la catechesi. 

Il programma e le modalità di partecipazione verranno pubblicate al più presto.